Bilancio di fine anno dalla scrivania gialla del Laboratorio di Argille

Il bilancio dell’anno che sta per chiudersi lo scrivo seduta alla mia scrivania gialla self-made che ti accoglie quando entri nel mio laboratorio, eh sì il Laboratorio con la l maiuscola è stata la grande novità del mio 2017.Proprio un anno fa a dicembre sono entrata per la prima volta nello spazio che ora è la mia seconda casa. Era buio perché le serrande erano chiuse e un po’ arrugginite ma ho subito capito che era il locale giusto per me, vedevo già l’allestimento, le decorazioni e tutte le mie creazioni finalmente esposte! Ho dovuto attendere con impazienza qualche mese, si sa che ci sono sempre gli imprevisti e i lavori sono andati un po’ per le lunghe ma finalmente ad aprile ho iniziato a lavorare nel mio nuovo Laboratorio! Dopo lunghi studi per capire quale fosse l’allestimento migliore in maggio mi sono decisa a presentare ufficialmente lo spazio dovrei avrei lavorato, accolto i miei clienti e tenuto i corsi di ceramica.

É stata una grande soddisfazione vedere che chi finora mi seguiva sui social sia venuto di persona a trovarmi per conoscermi e per vedere da vicino il mio lavoro ed altrettanto forte è stato l’affetto di chi, lontano parlando in chilometri, mi è stato vicino virtualmente in questa mia nuova avventura!

Il Laboratorio ha due vetrine: una piccola della stanza magazzino che allestisco in base alla stagione e quella grande della stanza dove lavoro e ho lo shop. Mi viene chiesto spesso se non mi sento in imbarazzo a lavorare davanti ad una vetrina che da’ su una piazzetta vicino ad una strada statale. Devo dire che, inizialmente, essendo abituata a lavorare a casa, era ben strano! Ma poi mano a mano che passavano i giorni ho notato lo sguardo incuriosito di chi passava e ho capito che era un punto di forza farmi vedere al lavoro, far capire come nascono le mie creazioni, quali sono i passaggi necessari per lavorare la ceramica. In tanti hanno notato questo locale aperto anche la sera, “Ma ho visto tanta gente martedì sera in laboratorio, fai corsi?” in pochi mesi ho fatto capire che questo posto nuovo è un laboratorio, un negozio ma anche uno spazio aperto alla creatività dove sperimentare nuove tecniche e rilassarsi. Si sono creati tanti bei gruppi dai corsi di ceramica, con tanta soddisfazione per me ma anche per chi ha portato a casa delle creazioni fatte a mano con tanta passione!

Lavorare a casa ha i suoi vantaggi, a partire da quelli economici a quelli di outfitt (a chi piace stare in pigiama al pc?!), ma anche i suoi lati negativi, poca concentrazione e assolutamente nessun orario (chi passava serate intere a lavorare?!). Ho imparato a gestire meglio il mio tempo, anche ora passo alcune serate al lavoro oppure delle domeniche mattine in laboratorio ma sono diventata molto più organizzata, ho meno distrazioni e devo dire che ne ha giovato anche la mia creatività! Ho tutti i miei strumenti in ordine (sì mamma, hai letto bene, in ordine!) ho, finalmente, la mia parete organizzata dell’Ikea dove troneggiano file di washi tape! Ho il mio cassettone con tutto il necessario per fare dei bellissimi pacchetti e nel magazzino gli scaffali ospitano colori e impasti. Casette, collane, orecchini, decorazioni che prima erano tutte ordinate lei loro contenitori ora sono esposti felicemente in scaffali e mobili tra i miei cactus, le foto delle casette in viaggio, le mie scatole di latta e i mini pallettini di Tiger!

Avere uno spazio ha fatto bene anche al mio e-commerce: ci voleva uno spazio reale di appoggio dove fotografare le mie creazioni senza ogni volta dover allestire da zero un angolo della casa, diventava veramente faticoso, lo facevo con poca voglia e si vedeva nel risultato! Ora ho il mio angolino per le foto, le faccio sempre volentieri e cerco di migliorarmi sempre di più! Sì anche il sito ne ha tratto il suo giovamento: il blog è cresciuto (scrivere da qui mi piace tanto!), ogni mese del 2016 è stato accompagnato da una casetta e dalle sue amiche, è stato un modo per raccontarvi qualcosa di ogni casetta, ma soprattutto qualcosa di me! Perché lo sai che in fondo in fondo in ogni casetta c’è un po’ di me e se vai a rileggere gli articoli sicuramente alla fine saprai anche quali sono i miei film preferiti, cosa amo leggere e i viaggi che vorrei fare!

Insomma laboratorio tutto rose e fiori! Mmm alle volte no. All’inizio mi pareva i lavori che ho fatto e la burocrazia che ho dovuto seguire fossero decisamente troppo per me (grazie grazie grazie a chi si è subito i miei confessionali da ansie varie). Il mio carattere, stupendo quando ti racconto delle casette e delle piccole cose che mi fanno gioire, è pessimo quando si tratta di dover affrontare criticità: so che ce la farò, perché sono capace, ma care le mie paranoie e i miei brutti sogni! Ok ce l’ho fatta, laboratorio inaugurato e ora? Sarò capace di gestirlo? Arriveranno i clienti? Si, per il momento non ho fatto grandi disastri e i clienti, nuovi e fedeli, sono arrivati. Non c’è un traguardo fisso, ci sono tanti Gran premi di Montagna (grazie Giro d’Italia), ci sono le soddisfazioni che mi prendo giorno per giorno, le difficoltà che ogni tanto arrivano, i momenti di riposo ma poi via sempre a migliorarsi!

Mi pare che queste mie parole siano un giusto bilancio di questo 2017 che va chiudendosi. Mi prenderò qualche giorno di pausa, i primi giorni dell’anno mi servono per qualche bel giro ma anche per finire di pianificare il 2018. Ci saranno nuovi corsi (a breve tutto il calendario della primavera), nuove collaborazioni (e sarà bellissimo), un nuovo progetto (le casette del mese lasciano il posto a delle casette che… amano le librerie), nuove creazioni (viva la creatività) e sono sicura tante nuove amicizie!

Mi sono dilungata ma questo 2017 è stato speciale! Chiudo con tanti grazie a chi ha creduto in me e agli amici che mi sono stati vicini e mi hanno aiutata, Argille è anche un po’ loro!

Dobbiamo essere grati alle persone che ci rendono felici,
sono gli affascinanti giardinieri che rendono la nostra anima un fiore.

– Marcel Proust –