Blog thumbnail

Il Carnet di Viaggio delle Casette di Argille – la neve, il silenzio e le risate

Blog thumbnail

Il carnet di Viaggio delle casette è arrivato al mese di dicembre, la pagina è dedicata alla mia casetta n. 1 sulla neve, non poteva essere altrimenti perché ho deciso di usare questo spazio per tirare le somme di questo 2019. Infondo anche quest’anno di Argille è stato viaggio quindi è perfetto per la pagina del carnet!

Natale altro non è che quest’immenso silenzio che dilaga per le strade,
dove platani ciechi ridono con la neve.
Maria Luisa Spaziani

La neve ha fatto una breve capatina, un giorno di fiocchi che cadevano dal cielo e due giornate di splendido sole con il paesaggio imbiancato. Della neve mi piace il silenzio e i rumori ovattati, ti sei mai fermata ad ascoltarli? Credo che sia una cosa bellissima, tutto sembra immobile e la neve che man mano si deposita a terra ammorbidisce tutti i rumori e i suoni e sembra quasi che, per un istante, tutto sia immobile. Poi ci sono i sorrisi, quelli che arrivano all’improvviso come il ricordo di quando ero piccola e neve voleva dire slittino, pupazzo di neve, mani quasi viola dal freddo e tante risate.

Proprio di questa sensazione ho bisogno durante le vacanze di Natale. Saranno vere vacanze come quelle della scuola, da domani il lab rimarrà chiuso fino al 6 gennaio. Quando lo dico c’è chi mi guarda con occhi sbarrati e da un lato posso immaginare i pensieri ma… non mi interessano perché dopo un anno di lavoro a testa bassa credo di meritarmi (io ma anche la mia contabile, la capo ufficio e la responsabile del magazzino e della logistica, la ragazza delle pulizie, il fattorino, la psicologa e… ah ecco sono sempre io!!) dei giorni di stop totale.
I mesi sono passati scanditi da collaborazioni, progetti, workargille, momenti belli ma anche difficili. È stato un anno molto bello, ricco di grandi soddisfazioni e anche di insegnamenti! Non è forse vero che dai viaggi si impara tanto?

L’anno è partito con la rinuncia a due incarichi, i due no sono arrivati per motivazioni diverse ma entrambi mi davano la speranza di poter avere più tempo da dedicare ad Argille. Dopo un anno penso di aver fatto bene, ho passato più tempo in laboratorio, la mattina non c’ero quasi mai prima ed ho scoperto che è un momento preziosissimo per la produzione! Ho potuto impegnare più energia e risorse alla didattica della ceramica, dopo il corso fatto a Faenza mi sono data da fare contattando scuole ed insegnanti e ho iniziato così a portare la ceramica nelle scuole.

Quest’anno ho accolto in lab nuove corsiste e anche storiche conoscenze, è stato molto bello ma anche molto impegnativo. Ho fatto qualche piccola trasferta per i corsi e qualche uscita ad eventi. Ci sono state belle collaborazioni e sogni che stavano nel cassetto da molto si sono concretizzati, come il mio calendario dell’Avvento. Ho iniziato ad esercitarmi con il gres, molte casette sono diventate bomboniere e ricordi speciali e ho pubblicato il nuovo sito! Insomma ho lavorato tanto e ora sono veramente sfinita. Ma contenta? Sì, certamente contenta ma sento veramente l’esigenza di fermarmi per riflettere come voglio progettare e vivere il 2020.

Mi sono resa conto di aver vissuto con poca serenità alcune situazioni, mi sembrava di non avere il pieno controllo di quello che stavo facendo e non è stato bello. In alcuni casi non ho avuto il tempo di assaporare la soddisfazione e la felicità di un successo perché avevo già altre 100 cose da fare. Lo stesso è capitato con i fallimenti, non ho avuto il tempo di analizzare cosa è andato storto per evitare di rifare gli stessi errori.
Proprio per questo ho bisogno di tempo, saranno vacanze di riposo, sicuramente di divertimento ma anche di lavoro, di riflessione, di silenzi, di domande e risposte. Vorrei ritornare in lab a gennaio con una consapevolezza nuova, con la mia parola dell’anno (ci sto già lavorando!) e con le cose bene in ordine, con un programma di massima fatto e con meno occhiaie 😉

La numero uno nella neve sa quanto quest’anno è stato importante e quanta gratitudine provo per quello che sono riuscita a fare ma sa anche quanto questo mi è costato a livello personale. L’agenda del 2020 è già ricca di impegni, in primavera ci saranno i laboratori nelle scuole e un big evento per me, la partecipazione a Fa’ la cosa giusta a Milano, e mi tremano un po’ le ginocchia!

Allora vi aspetto vacanze belle, portate i giusti consigli e fatemi diventare bella saggia! Noi ci risentiamo a gennaio sul blog ma ci incroceremo sicuramente nei social in questi giorni di lentezza e riflessioni!

Chiudo con un grazie doveroso a te che mi leggi sempre, che mi segui e che hai acquistato le mie Argille! Ti auguro di passare buone feste e anche se magari sarai lavorative spero riuscirai a ritagliarti qualche momento di serenità e lentezza!

Un abbraccio forte!
Paola

Carrello

0

Nessun prodotto nel carrello.

Hit Enter to search or Esc key to close